Attività realizzata con il patrocinio della

Per DONARE clicca su PayPal o GoFundMe

Gofundme.jpg
Schermata 2020-11-28 alle 05.08.36.png

RACCOLTA FONDI CAMPAGNA 2020/21

Il Centro Culturale Pier Paolo Pasolini opera da quasi 40 anni nella terra di Sicilia, ad Agrigento, la città della Valle dei Templi. La prima iniziativa fu un convegno con Giulio Carlo Argan proprio sul rapporto tra l'Agropoli e l'Agorà e da allora questo indelebile rapporto ha accompagnato il Centro nella propria attività, tra memoria e arte, tra società e politica, tra letteratura e immagini. II Centro, nella sede storica di via Atenea, è ancora uno spazio aperto alla città, all'associazionismo, alle istituzioni. Un punto di riferimento per la cultura del nostro territorio anche se gli ultimi cinque anni sono stati difficilissimi. Le risorse, prevalentemente pubbliche, sono diminuite fino ad azzerarsi nel 2020, sono state interrotte tutte le collaborazioni e i costi fissi sono diventati troppo onerosi. Poi, la pandemia ha ulteriormente aggravato la situazione e, quindi, diventava urgente scegliere la strada per sostenere economicamente il Centro e le attività migliori culturali. E 'per questo che si è pensato di salvare questa esperienza attraverso il contributo di tutti oltre che dei tanti amici che negli anni ci hanno seguito e apprezzato il lavoro svolto. Intanto, il programma di quest'anno è stato cancellato (il centro è chiuso al pubblico dal 25/2/2020) o rinviato mentre prevedeva, tra tanto, il 40 ° anniversario del Centro e l'organizzazione del trentesimo anniversario dal Premio letterario ' Una vita per la letteratura pensata in vista del centesimo della nascita di Pasolini. Vogliamo ripartire, con il vostro aiuto e con il vostro sostegno; possiamo ricominciare a programmare un futuro ed è per questo che pensiamo che questo possa accadere attraverso un nuovo metodo di finanziamento del Centro e delle sue attività come è il fundraising. Siamo speranzosi nel successo dell'iniziativa per il 2020 proponiamo un obiettivo raggiungibile. Poi, abbiamo pensato di essere conseguenti istituendo la figura di Socio sostenitore, con un preciso ruolo di partecipazione attiva alle scelte di programma e di condivisione di progetti di solidarietà. Coloro i quali effettueranno una donazione superiore a venticinque euro riceveranno, alla fine della campagna di raccolta fondi, una nostra pubblicazione. abbiamo pensato di essere conseguenti istituendo la figura di Socio sostenitore, con un ruolo preciso di partecipazione attiva alle scelte di programma e di condivisione di progetti di solidarietà. Coloro i quali effettueranno una donazione superiore a venticinque euro riceveranno, alla fine della campagna di raccolta fondi, una nostra pubblicazione. abbiamo pensato di essere conseguenti istituendo la figura di Socio sostenitore, con un preciso ruolo di partecipazione attiva alle scelte di programma e di condivisione di progetti di solidarietà. Coloro i quali effettueranno una donazione superiore a venticinque euro riceveranno, alla fine della campagna di raccolta fondi, una nostra pubblicazione. Grazie 

IL CENTRO RIMARRA'

CHIUSO FINO AL 3/12/2020

 

CONTINUERA' LA CHIUSURA ALLE ATTIVITA' CON IL PUBBLICO fino

al 3/12/20 AI SENSI DELL'art. 1

comma 9 lettera m del dpcm 24/10/20

A tutti i nostri amici,

Carissimi, 

ci seguite da quasi quarant'anni e mai potevamo immaginare di condividere il dramma della pandemia. Il dolore per le tante perdite è profondo come l'apprensione per i tanti che si sono ammalati e combattono quotidianamente per la vita condividendo l'eroico impegno di tutti gli operatori sanitari che provano ad aiutarci a superare tutto questo.

Noi, siamo una piccola esperienza culturale rispetto alla grandezza degli eventi che, insieme ai tanti operatori della cultura, vive la difficoltà del momento.

Non vogliamo, in nessun caso, mettere sullo stesso piano la nostra condizione associativa con i tanti uomini e le tante donne del teatro, del cinema, della musica, dell'arte che vivono il dramma della chiusura delle attività e la sospensione degli appuntamenti culturali previsti e ai quali va tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno ma anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo dirvi che la pandemia ci ha colpito e rischiamo seriamente una crisi irreversibile.

Per il 2020 non riceveremo alcun contributo pubblico che, seppur irrisorio, era determinante per l'esistenza in vita del Centro.

Comunque andrà, sarà difficile ripartire e davanti a noi avevamo gli appuntamenti come i 30 anni dal premio 'Una vita per la letteratura' (aprile 20),  i 40 anni del nostro Centro (novembre 21) e il centenario della nascita di Pasolini (marzo 2022). 

Questi avvenimenti, come sempre, sono sempre una scusa per parlare degli uomini e delle donne che hanno avuto o che hanno un ruolo nella cultura italiana, per ricordare guardando però avanti difronte alle grandi questioni che la società globale di oggi ci presenta.

 

Slitteranno tutti? Riusciremo a finanziarli? Domande alle quali i primi noi non riusciamo, e per la prima volta, a dare delle risposte.

Intanto, vi chiederemo aiuto, cominceremo a lavorare per non chiudere il Centro, da sempre spazio aperto alla società, all'associazionismo e alle istituzioni quindi cercheremo il sostegno economico (contributi, sponsor, donazioni..) per le prossime iniziative.

Con il vostro aiuto, riusciremo.

A presto

per il Comitato Direttivo

Maurizio Masone